KTM lancia una promozione sulla gamma Cross e Minicross. Fino al 31 gennaio 2017 sarà possibile finanziare i modelli SX e Mini con TAN 0%, pagamento dilazionabile da 12 a 30 mesi e prima rata a 90 giorni!


Chi conosce il motocross sa che questo sport richiede dedizione, sacrifici, un impegno eccezionale e tanta passione. Ma soprattutto, se si inizia a praticarlo fin da piccoli, può regalare grandi soddisfazioni!

Ecco quindi che KTM, in collaborazione con KTM Finance, lancia una piano di finanziamento a interessi zero* (TAN 0%, TAEG 2,58% per la KTM 250 SX-F) che fino al 31 gennaio 2017 darà la possibilità di acquistare più agevolmente una delle nuove SX, o di mettere in sella a una Mini SX i campioni e le campionesse del futuro!

Il programma offre a tutti gli appassionati di motocross che intendono acquistare una moto nuova di rateizzare i pagamenti da 12 a 30 mesi, con prima rata dopo 90 giorni!

Non c’è tempo da perdere quindi per sentirsi subito Ready to Race!

*ESEMPIO DI FINANZIAMENTO SU 250SX-F

 

* Annuncio pubblicitario con finalità promozionale. Esempio rappresentativo di finanziamento: KTM 250 SX-F Prezzo €9.115, anticipo €2.115; importo totale del credito €7.000, da restituire in 30 rate mensili ognuna di €237,34 importo totale dovuto dal consumatore €7.235. TAN 0,00% (tasso fisso) – TAEG 2,58% (tasso fisso). Spese comprese nel costo totale del credito: interessi €0,20, istruttoria €120, incasso rata €3 cad. a mezzo SDD, produzione e invio lettera conferma contratto €1; comunicazione periodica annuale €1 cad.; imposta sostitutiva: €17,80. Eventuali contratti relativi a uno o più servizi accessori (es. polizza assicurativa) sono facoltativi. Offerta valida fino al 31/01/2017. Condizioni contrattuali ed economiche nelle “Informazioni europee di base sul credito ai consumatori” presso i concessionari. Salvo approvazione di Santander Consumer Bank. KTM Finance è un marchio di KTM concesso in licenza d’uso a Santander Consumer Bank, la quale eroga il finanziamento ed è autorizzata e regolata dalle Autorità competenti

COMMENTI